Merano- Città di cura, anche per le sue famose passeggiate

Tutte le sue passeggiate più belle partono direttamente dal centro storico:
La passeggiata d’inverno parte al Ponte Posta sulla parte destra del Passirio e, lasciando alle spalle la Wandelhalle prende la sua strada per imboccare la Promenade Gilf, quale attraversa la Gilf e ritorna verso Merano seguendo la passeggiata d’estate e finisce al Parco Sissi accanto il Ponte Posta.
Prenditi del tempo se fai una visita alle passeggiate. siediti su una delle tante panchine, magari con un gelato in mano e goditi la natura attorno al fiume, lontano dal traffico e stress quotidiano!
Quando la neve si scioglie, in primavera portai sentire un forte ruggito su tutte le passeggiate. È il rumore del fiume Passirio in piena, sul quale potrai vedere dalle passeggiate per seguire le evoluzioni delle canoe del SCM Merano

5 Passeggiate a Merano da fare

1Passeggiata della cura
La passeggiata della cura è senza dubbio uno dei punti centrali della città, qui, direttamente davanti al maestoso Kurhaus finisce il centro storico, diviso dagli altri quartieri di Merano dal fiume Passirio. Di fronte, sull’altro lato del fiume si trovano le Terme di Merano con il Parco delle Terme.
Tutte le principali festività di Merano come il Festival di Primavera, la Festa dell’Uva, ma anche concerti, manifestazioni culturali come il mercatino di Natale si tengono qui, davanti al Kurhaus.
La passeggiata termina alla storica Postbrücke dove a sinistra di trova Piazza Rena di recente risanazione.


2 Passeggiata Tappeiner
La Passeggiata Tappeiner passa sopra i tetti di Merano e ti porta verso Lagundo. Molto conosciuta e nota per la sua cura e piante provenienti da tutto il mondo, nonché la favolosa vista sul centro storico di Merano.


3Passeggiata d’inverno
La Passeggiata d’inverno parte dal ponte della Posta sulla riva orografica destra del fiume Passirio e accompagna il fiume fino alla Gola della Gilf, a nord della città di Merano, dove l’acqua si stringe attraverso la stretta gola verso Merano. Il suo nome deriva dalla posizione soleggiata e il fatto che è molto popolare per fare camminate nella stagione fredda.


4Passeggiata d’estate
La Passeggiata d’estate conduce dalla Gola della Gilf verso sud sulla parte opposta della passeggiata d’inverno dove termina al Parco Sissi. Qui si cammina benissimo in estate, accompagnato da una brezza fresca sotto l’ombra di vecchi alberi.


5La Gola della Gilf
Laddove la passeggiata d’inverno e quella d’estate si incontrano si trova la Gola della Gilf, qui il fiume Passirio entra in città, passando per questa gola stretta. Um luogo molto fresco anche d’estate con tante panchine, dalle quali puoi sentire allo scroscio dell’ acqua.