9 cose da fare a ottobre a Merano!

Benvenuti all’ottobre d’oro a Merano! Ora la natura sta decisamente cambiando: già nei primi giorni di ottobre inizia la colorazione autunnale, che raggiunge il suo apice verso la fine di questo mese. Se ora siete all’aperto, potrete vivere non solo questa esplosione di colore nella maggior parte delle belle giornate, ma anche il raccolto, che ora è in pieno regime. Dopo tutto, le mele e l’uva, che ora sono in piena maturazione, vogliono essere consegnate in tempo anche alle cantine e ai magazzini di frutta! L’autunno meranese è ricco di eventi e iniziative legate alla raccolta e – come potrebbe non essere – ai gusti e sapori di quanto raccolto. 

9 cose da fare a Ottobre a Merano

1. Esplora i colori autunnali dei vigneti sopra Merano

Aria limpida, temperature piacevoli, magnifici colori autunnali e il profumo unico dell’uva matura….. Sui vigneti di Labers, Scena e Lagundi l’autunno è ormai alla regia! Non c’è niente di più bello che vivere questo spettacolo durante una passeggiata attraverso questo paesaggio colorato. Naturalmente, questo include anche una sosta nelle numerose osterie contadine, che offrono vino fresco, castagne calde e molte altre prelibatezze tipiche della stagione.

sentiero dacqua scena

2. Fare una un'escursione sul Monte San Vigilio

Anche sul Monte San Viglio l’autunno si presenta in tutto il suo splendore. A differenza delle valle qui, a 1800 metri sul livello del mare,  non ci sono frutteti, ma larici e numerosi arbusti e siepi ad indicare  l’autunno. Raggiungere il Monte San Vigilio è facile con la funivia da Lana, che ti porta direttamente nel autunno sulla montagna. Durante una visita è quasi obbligatorio fare uno stop alla leggendaria Chiesetta di San Vigilio, costruita già nell’XI secolo.

3. Visita della Festa dell' Uva di Merano

Uno dei più grandi festival folcloristici delle Alpi si svolge nel cuore di Merano nel fine settimana dall’8 ottobre al 21 ottobre 2018: la festa dell uva di Merano! Fino a 20.000 visitatori invadono il centro storico di Merano nella domenica per partecipare alla tradizionale sfilata, che è accompagnata da numerose bande folcloristiche,  provenienti sia da qui che dall’estero. Un ricco programma di cornice composto da concerti, degustazioni di vino, attrazioni per bambini e feste sulla passeggiata termale e nella piazza delle Terme preannuncia questo fine settimana già a partire dal venerdì, 2 giorni prima.

festa dell uva merano

4. Törggelen al Rauthof

Il Rauthof si trova a sud di Merano, vicino al castello Katzenstein, sopra la frazione Sinigo. Perché dovresti andare qui se vuoi andare a fare una castagnata (Törggelen)? Semplicemente perché si può ancora vivere e godere il “Törggelen” come dovrebbe essere: Tutti i prodotti tipici come salsicce, speck, castagne, ma anche il vino vengono prodotte qui al maso per poi essere sapientemente preparati dalla stessa famiglia in cucina.  A questo si aggiunge la sua posizione tra i dolci pendii soleggiati sopra Merano.

5. Visita il Monocle Pop Up Store

Nel verde quartiere di Maia Alta, nella centralissima Via Dante, un negozio pop-up di Monocle, il famoso marchio di riviste e ascensori di fama internazionale,  apre e chiude a secondo della stagione. Qui puoi acquistare capi pregiati, provenienti soprattutto dal Alto Adige e del nord Europa, sfogliare nelle numerose pubblicazioni del marchio, mentre la store manager Linda ti prepara un caffè caldo e ti spiegherà il marchio Monocle e gli altre marche qui presenti.

6. Visita il Brass Festival di Merano

Il Merano Brass Festival si svolge per la 17a volta. Anche quest’anno, in 3 sabati di ottobre, i migliori gruppi si esibiscono nella grandiosa cornice del Kursaal:

Sabato 06.10.2018: Il Filarmonico Brass Ensemble della Slovenia apre il festival
Sabato 13.10.2018: Gomalan Brass si esibirà con il trombettista Marco Pierobon
Sabato, 20.10.2018:  Salaputia Brass si esibirà,  noto per la sua giovanile leggerezza e professionalità.

Merano Brass Festival
furtseff/stock.adobe.com

7. Visita la mostra "Nuova Architettura in Alto Adige"

L’architettura è sicuramente uno dei ricordi di vacanza più frequentemente menzionati a Merano. Non c’è da stupirsi, la città ospita edifici medievali come il castello principesco e i portici, ma anche numerosi testimoni della Belle Epoque come il Kurhaus, magnifici hotel e ville. Dalla nuova costruzione delle Terme di Merano sotto la direzione di Matteo Thun, anche la nuova architettura ha trovato la sua strada nella città e ha arricchito il paesaggio urbano con una nuova e rinfrescante architettura. Con questo motto Kunst Meran, in collaborazione con l’Associazione Artisti Alto Adige e la Fondazione Alto Adige per l’Architettura, presenta la terza edizione di “Nuova Architettura in Alto Adige” presso la Casa della Cassa di Risparmio sotto i portici.
Dal 28 settembre 2018 al 13 gennaio 2019 saranno presentati 38 edifici selezionati provenienti da tutto l’Alto Adige.

XtravaganT/stock.adobe.com

8. Escursioni autunnali a Merano 2000

L’autunno é la più bella stagione per camminare! La funivia Merano 2000 è aperta tutto il mese di ottobre per portare le persone in cerca di movimento e sole all’altezza di partenza. Nel mese di ottobre si gode di una splendida vista sulle Dolomiti, la più bella di questa stagione dal rifugio Kuhleitenhütte, dal rifugio Kesselberghütte e dal Mittager. Quest’ultima destinazione è raggiungibile con la seggiovia fino al 14 ottobre 2018, il rifugio Mittager Hütte è stato riaperto quest’anno sotto una nuova gestione!

autunno merano 2000

9. Vivi l'autunno nei giardini botanici

L’autunno sta arrivando anche nei giardini botanici di Castel Trauttmansdorff, e poco prima della pausa invernale (i giardini saranno chiusi dal 15.11.2018) una visita qui é ancora una volta molto emozionante: dove in primavera ed estate la fioritura crea molti “Ooohhh” e “AAAhhh” ora i frutti di queste stesse piante, alcune delle quali provengono da tutto il mondo sono al centro dell`attenzione. Per saperne di più su questi affascinanti frutti puoi partecipare a una visita guidata dedicata e sicuramente molto interessante ai frutti nel giardino botanico: Ogni sabato di ottobre, alle ore 11.00 inizia una visita guidata della durata di circa 90 minuti. Il contributo spese è di € 8,00, la registrazione è desiderata.