Tirolo

Tirolo é divisa da Merano solo dalla famosa Passeggiata  Tappeiner, quale collega le due località.  La grande storia di Tirolo inizia intorno il 1248 d.c; quando a Castel Tirolo fu proclamato lo stato del Tirolo, poi governato proprio da qui. Attorno alla chiesa parrocchiale, che è stata menzionata già nel 1164 si trova il vivace centro del paese di  Tirolo. Moderni negozi, venditori di specialità tirolesi, bar e ristoranti accoglienti popolano il vivace, centro densamente edificato. Da qui é facile raggiungere in pochi passi le principali attrazioni di Tirolo: La romantica passeggiata del castello  che conduce a Castel Tirolo, la Passeggiata Falkner  e l’istruttivo sentiero del vino. Nelle sere d’estate, precisamente nei lunedì di luglio e agosto qui al centro si tiene  l’evento “Tiroler Abendrot” : I negozi rimangono aperti, in ogni angolo si trovano specialità gastronomiche, un programma ricco per bambini.

Video: Tirolo


Video Avelengo

Foto: Tirolo


Posizione di Tirolo

Il paese si estende da Monte San Zeno su un ampio pianoro a Nord di Merano e si estende fino nella Val Passiria, a Lagundo e finisce sotto le pendici boscose del Gruppo della Tessa. Tutto il comprensorio incomincia a  450 metri sul livello del mare e raggiunge i magnifici Laghi di Sopranes a 2500 metri sul livello del mare.

6 cose da fare a Tirolo a Settembre

1Visita del Castel Tirolo
Dal 1200 sede dei Signori del Tirolo, ora il Castel Tirolo, simbolo del paese di  Tirolo e sede del magnifico museo provinciale. In più luogo per molti eventi come per esempio l’Avvento nel Castello, poco prima di Natale. Qui, tra vaste sale nobili, scale strette ed angoli nascosti puoi conoscere la storia dell’Alto Adige dall’età della pietra fino ad oggi. Ideale in Agosto anche per le temperature miti dentro le vecchie mura.


2Camminata sulla passeggiata Falkner
Donata da Hans Norman Falkner (da qui il nome), la Passeggiata Falkner passa sotto il centro di Tirolo su un percorso lungo 1 km circa. Tra molte panchine, quali costeggiano il sentiero hai una splendida vista sulla conca di Merano.
L’intero percorso è caratterizzato da tante aiuole perfettamente curate dal profumo di lavanda e rosmarino, ma anche innumerevoli alberi mediterranei e arbusti come cipressi, palme e ulivi.


3Visita al Parco Burglehen
All’ingresso del paese di Tirolo si trova il spazioso Parco Burglehen. Qui, vicino al laghetto naturale, abitato da carpe, anatre e tartarughe, puoi stenderti al sole tra i fiori di un prato naturale. O ti accomodi su una delle tante panchine ascoltando il suono delle carici e ti godi della vista. Il parco giochi qui presente fa del Parco Burglehen una sosta perfetta se avete dei bambini a seguito.

Post from RICOH THETA. – Spherical Image – RICOH THETA


4Fare una corsa con la funivia Hochmuth
Senza sforzo raggiungi in soli 5 minuti i masi della Muta a 1400 metri sopra il livello del mare. Se hai intenzione di  goderti semplicemente la vista dalle terrazze delle locande lassù fai bene, potrai vivere una vista panoramica unica! Se invece ti piace fare trekking da qui ti puoi allacciare direttamente alla Alta Via di Merano e il Sentiero delle rocccie di Velloi, se punti in alto qui partono due escursioni famose: Una sale ripidamente fino alla Cima della Muta, l’altra porta ai laghi di Sopranes.


5Visita della dimostrazione dei rapaci
Direttamente accanto a Castel Tirolo trovi il centro di cura e rifugio dei rapaci feriti o in difficoltà. Grazie alla posizione favorevole della collina con le sue correnti ascensionali puoi vivere una dimostrazione unica: Ogni giorno alle ore 11:15 ed alle 15:15 qui spiccano in volo aquile, avvoltoi, falchi e gufi, quali vivono al centro, impressionandoti con la loro eleganza e le loro doti come re dei cieli!


6Paseggiata del Castello
La passeggiata attraversa il Koestengraben tra il centro del paese e Castel Tirolo e offre quindi l’occasione ideale per combinare una visita al Castel Tirolo con una piacevole passeggiata. Particolarmente interessante su questi percorso lungo ca. 2 km é il tratto del “Knappenloch”, un tunnel lungo 83 metri scolpito nella pietra nel lontano anno 1682.